lunedì 30 dicembre 2013

Le musiche di Natale




Le varie scosse di terremoto che hanno interessato la zona di Gubbio, sopratutto nel mese di Dicembre, non hanno impedito l'esecuzione del Concerto "Le musiche di Natale" da parte dei Cantores Beati Ubaldi.
 Nonostante è stato spostato all'ultimo minuto con non pochi problemi,  dalla Chiesa di S. Domenico 
al bellissimo Teatro Comunale, il Concerto è stato fatto ed è stato davvero bello ed emozionante!

Ringrazio il Direttore Renzo Menichetti per l'opportunità che tutte le volte mi dà di cantare con il suo magnifico coro e di provare quelle sensazioni che solo chi ne fa parte prova, ringrazio tutti i miei compagni di voce,  tutti i musicisti che ogni volta m'incantano e mi sanno dare emozioni indimenticabili, tutti coloro che lavorano alla realizzazione di questo evento, gli sponsor e tutti coloro che ho dimenticato di citare..

Ringrazio di cuore Giò Di Tonno, per la sua bravura, umanità, umiltà, simpatia e disponibilità..che non è poco!
Lo ringrazio sopratutto per avermi emozionato e per avermi regalato quei pochi attimi che ricorderò sempre con un sorriso!

Grazie a tutti

 

mercoledì 25 dicembre 2013

A PROPOSITO DI HENRI DE TOULOUSE-LAUTREC



HENRI DE TOULOUSE-LAUTREC



 

Partendo dal presupposto che l’impressionismo e il post-impressionismo, non sono tra le mie preferenze, vorrei spezzare una lancia nei riguardi del suddetto pittore!


Henri, nato il 24 novembre 1864 e morto il 9 settembre 1901, è stato un pittore francese, tra i più significativi dell’arte di fine ‘800!

 


Post-impressionista, pittore di vita bohèmien, illustratore per la rivista Le Rire e litografo!


Durante la scuola, conobbe il suo più grande amico Maurice Joyant, divenuto poi suo biografo, e fondatore del museo dedicato all’amico!

 

 Nel 1878, nel salone di casa ad Albi, Henri, cade e si ruppe un femore, l’anno successivo, quando ancora non si era del tutto ristabilito dalla prima caduta, cadde nuovamente e si ruppe l’altra gamba!


Essendo poi, affetto da picnodisostosi, le sue fratture non guarirono mai, le sue gambe smisero di crescere ed Henri sviluppò solo il busto di un adulto, mantenendo le gambe di un bambino (era alto 152 cm)!

 noltre, teneva i genitali ipertrofici! (piove sul bagnato!)


Fisicamente inadatto a partecipare alla maggior parte delle attività sportive e sociali solitamente intraprese dagli uomini del suo ceto sociale, Lautrec si immerse completamente nella sua arte.

E passò alla storia!
L’aspetto, non è tutto!!!