mercoledì 12 luglio 2017

Vasi a Raffaellesche con centrali istoriati

La Raffaellesca Urbinate, è una decorazione tipica di Urbino della seconda metà del 1500..
Il nome Raffaellesca, è dovuto appunto da Raffaello (Sanzio) e dalle decorazioni che, sovente, faceva per riempire spazi o incorniciare i suoi affreschi..
Devo dire che mi comincia a piacere un casino questa decorazione!
E' molto minuta e particolareggiata e mi piace l'effetto finale..
Così mi sono decisa a riempire il mio tempo libero (tanto purtroppo) decorando alcuni vasi rimasti a magazzino..
sono molto soddisfatta!!! 

 









domenica 19 febbraio 2017

Ancora Raffaellesche!

Dopo più di un anno di assenza dal blog..
ritorno a pubblicare qualcosina..
finalmente dopo tanto, ritorno a dipingere un soggetto importante e che mi entusiasma!
Pubblico una piccola anteprima!



Pronti?? VIA!!!











Ora, aspettiamo di vederlo COTTO....Antonella e Maurizio.. siete curiosi?

Lavoro finito! eccolo qui di seguito!






giovedì 17 dicembre 2015

Le musiche di Natale 2015

A Gubbio, tornano le Musiche di Natale!
I Cantores Beati Ubaldi e una straordinaria orchestra composta da circa quaranta strumentisti, ci allieteranno con uno straordinario Concerto Di Natale!
Quest'anno ospite d'onore sarà Giulia Luzi, giovane cantante attualmente concorrente del programma "Tale e quale"!
Il concerto si terrà presso la Chiesa di San Pietro il giorno 29 Dicembre alle ore 21:00

La locandina, è una mia opera ad acquerello 20x30 cm
Buon divertimento e... Buon Natale!




giovedì 15 ottobre 2015

Le musiche di natale 2014


In questi giorni, sto lavorando sulla nuova locandina del Concerto di Natale 2015 dei Cantores Beati Ubaldi...e mi sono resa conto che non ho pubblicato quella del concerto del 2014!!!!!!!!

Con estremo ritardo, quindi, la pubblico ora................
l'ho eseguita con la tecnica ad acquerello!




Dal Giornale dell'Umbria

domenica 30 novembre 2014

Decorazioni Natalizie 2014

E' di nuovo Natale! mancano pochi giorni ed io mi sono voluta "buttare" nelle decorazioni in stoffa, per l'albero e la casa!
Palline di tutte le dimensioni e cuori in patchwork, perline, paillettes e nastri!
un lavoro lungo e paziente!


Palline e cuori in patchwork





Ancora palline ricoperte di stoffa, feltro, paillettes e nastri!











palline ricoperte di stoffa, feltro, paillettes e nastri


Cuori morbidosi o profumati pieni di lavanda! impreziositi dal feltro, bottoncini fatti a mano, pizzi, nastri!



Cuori Morbidosi o alla lavanda

 E per finire, dolcissimi angioletti in feltro e stoffa, coloratissimi, impreziositi da nastri, pizzi e fuseruole in ceramica!
per un dolce Natale, lo sguardo sorridente e protettivo di un Angelo...

Angioletti





Fuseruole Umbre 2!

Ecco le mie nuove fuseruole, (vedi post 5 luglio 2011) montate in un modo "alternativo"! Davvero dei pezzi unici!
sono molto soddisfatta di questi miei piccoli gioielli!
Oggetti piccoli ma veramente preziosi, raffinati manufatti!
Un oggetto da regalare o regalarsi, che perdurerà nel tempo..

Ciondolo in maiolica e metallo
ciondolo in maiolica e metallo
Bracciale armonico due giri
Bracciale armonico due giri
segnalibro
segnalibro

domenica 28 settembre 2014

Parigi..

Dopo una lunga e attenta riflessione, voglio lasciare qui, la mia esperienza a Parigi..
sette lunghissimi giorni, fatti di lunghe ed estenuanti camminate, spostamenti in metro, file interminabili..
che dire, senza dubbio merita una visitina almeno una volta nella vita!
certo, noi in Italia, siamo abituati a vedere cose belle..
e quando ti sposti, il confronto è quasi scontato..


considerando che l'abbiamo girata in lungo e in largo, in metro, con l'autobus, col treno..
considerando che per andare da un'ala di un pallazzo all'altra, devi noleggiare un monopattino o una bici o chiamare un taxi..
considerando che abbiamo fatto una media di 15 km al giorno a piedi..
considerando che è assolutamente vivibile, poco trafficata, ben servita dai mezzi pubblici e piena (logicamente) di turisti..
considerando che a Parigi, è tutto in grande... le distanse sono immense, i palazzi sono quartieri, la torre Eiffel è mastodontica, è piena zeppa di luci al neon e led,  le decorazioni sono ricchissime.. e non è proprio economica..
considerando che abbiamo mangiato bene..
considerando che  non siamo riusciti a portare un souvenir degno di essere messo in valigia..tutto made in Cina... 
considerando che anche gli artisti a Monmatre.. non sono più gli artisti di un tempo... o come io li intendo..
considerando che la cosa che ci tenevo di più a vedere (Museo del Louvre in todo) me la son vista meglio nei cataloghi, dovendo litigare con giapponesi infanniti del selfing e che non credo sapessero neanche cosa stavano guardando a parte la Gioconda di Leonardo...
considerando che a me lo stile Luigi XIV mi fa l'effetto dello zucchero filato in bocca..
la mia conclusione è questa...
Parigi, merita almeno una volta nella vita..

non so però se ci tornerei....mi ha dato l'impressione che fosse tutto troppo... in grande...
il "quartiere" di Monmatre e Pigalle, secondo me sono molto caratteristici e più "veri".. ma questo è solo il mio gusto
per il resto che dire..
hanno tutto.. quadri, sculture, ceramiche reperti archeologici di ogni tipo, epoca, nazione.. armi, gargoile, baguette, storia...di tutto e di più..
e quello che hanno, lo sanno ben conservare, sfruttare e far fruttare..
hanno un senso per gli affari, che noi ce lo sogniamo!
Parigi, è tanto...........................
Per me è stata soprattutto, i Gargoile e le vetrate di Notre Dame, i giardini di Versailles, la Chapelle, Luigi XIV, la Rivoluzione Francese, il Louvre e L'Orsay, Pigalle e Monmatre.................. la Venere di Milo, la Nike di Samotracia, Leonardo da Vinci, Amore e Psiche di Canova, San Giorgio e il Drago di Raffaello, le nozze di Cana di Veronese, Dante e Virgilio di Bouguereau, lo scultore Carpeaux, Renoir,  il ritratto di Napoleone III......... Fontainbleau,Vincennes...........
preparatevi a camminare tanto...
mi sono stancata tantissimo, ma ne vale la pena.... una vacanza tutt'altro che rilassante, ma piena di soddisfazioni..
non cambierei tali soddisfazioni con un ombrellone ed una sdraietta...
le campane di Notre Dame

i Gargoile di Notre Dame
La Venere di Milo

il Louvre e la Piramide di vetro
La Nike di Samotracia

Amore e Psiche di Canova
Carpeaux
Il Moulin Rouge a Pigalle


I giardini di Versailles


Versailles